please wait ..

data: 3 agosto 2017
Visualizza tutti gli articoli: Focus

Un simposio in tre continenti sulle migrazioni italiane. Australia, Stati Uniti e Italia.

 

E’aperta la call for papers  per Living Transcultural Spaces, la prima parte del convegno Diaspore Italiane, che si terrà a Melbourne tra il 5 e il 7 aprile 2018.

Cos’è Diaspore Italiane?

Si tratta di un simposio, che riunisce tre conferenze internazionali in tre località: Melboune, New York e Genova. Nasce dalla collaborazione tra tre diverse organizzazioni e istituzioni italiane: il  Galata Museo del Mare e delle Migrazioni;  l’istituto Universitario The John D. Calandra Italian American Institute, Queens College / City University of New York; CO.AS.IT., Melbourne, un ente di assistenza sociale e promozione culturale;

Ognuna di queste istituzioni è profondamente legata alla propria comunità e alle istituzioni cittadine.

Questo simposio – la prima conferenza internazionale del suo genere – riunisce ricercatori e professionisti provenienti da Australia, Stati Uniti, Italia e altre località per esplorare le vicissitudini degli italiani e l’identità italiana negli spazi transculturali generatisi con le migrazioni.

In particolare gli spunti di studio sono divisi in cinque contesti:

  1. la migrazione storica italiana, con circa 27 milioni di emigrati tra il 1870 e il 1970;
  2. le comunità emigrate italiane, con circa 80 milioni di persone in tutto il mondo;
  3. la storia coloniale italiana, con circa 500.000 coloni al culmine nel 1940;
  4. l’Italia come destinazione per i migranti e rifugiati, a partire dagli anni ’80;
  5. la nuova emigrazione italiana, a partire dalla fine del secolo in poi.

Un approccio transnazionale agli studi italiani potrà offrire prospettive multiple per osservare l’identità culturale italiana in movimento all’interno dei rispettivi quadri storici. Ciò potrà creare nuove suggestioni e una comprensione più nitida delle differenze percepite.
Diaspore Italiane ha l’obbiettivo di offrire un modello la cui metodologia e intuizioni vadano oltre il caso italiano.

Quali lezioni possiamo attingere dall’osservazione e lo studio delle comunità e della cultura italiane? Esse si adattano, reagiscono e cambiano in diverse esperienze migratorie e di diaspore.

Che cos’è che definisce l’ italianità, o anche italicità , nei diversi contesti di mobilità globale?

Come possono questi studi aiutarci a mettere in discussione le nozioni e le pratiche consolidate del multiculturalismo, quando entriamo in una nuova età eterogenea e interetnica, globalmente caratterizzata da modelli sempre più complessi  di integrazione?

Qual è il contributo degli studi di immigrazione e diaspora italiani allo sviluppo di nuovi quadri teorici e politici che possono favorire la coesione interetnica e la solidarietà di classe?

Come possono questi studi contrastare la crescente marea del razzismo causata dall’attuale crisi economica e dall’instabilità geopolitica?

Atti del convegno saranno pubblicati con una selezione dei migliori documenti di ciascun capitolo locale come edizioni speciali di riviste e pubblicazioni scientifiche.

Le date del convegno

  • Living Transcultural Spaces – Melbourne: 5-7 April 2018 – CALL FOR PAPERS OPEN
  • Transnationalism and Questions of Identity – New York: 1-3 November 2018
  • Between Immigration and Historical Amnesia – Genova: 27-29 June 2019

Vai al sito del Convegno  www.diasporeitaliane.com