please wait ..

La ricostruzione
Frutto di tre anni di ricerca e un anno di lavoro in cantiere

Il visitatore si trova “a tu per tu” con la galea, posta sullo scivolo di varo originale.
La nave esposta è la precisa ricostruzione di una galea genovese del Seicento, ed è il frutto di una ricerca durata tre anni e di un anno di lavoro in cantiere.

La ricostruzione della galea con il suo grande sperone rosso sovrasta il pubblico, che viene avvolto dai suoni di un tempo: le grida dei maestri d’ascia e quelle dei calafati, il rumore degli attrezzi da lavoro. Avvicinandosi sul lato sinistro della galea, si viene richiamati da uno dei maestri d’ascia che, prendendo il visitatore per uno dei tanti membri della ciurma, lo invita a salire a bordo: si accede dentro la galea direttamente dalle ordinate.

Anche in questo allestimento, quindi, il visitatore diventa “visit-attore”: dopo aver esplorato l’Arsenale può salire a bordo della Galea per esplorarne l’interno e scoprire la vita di bordo vestendo i panni di un membro dell’equipaggio a scelta fra schiavi, forzati, buonavoglia.

Può interagire con i personaggi tipici dell’epoca quali aguzzini e papassi. Assistere all’animata discussione tra il Senatore, il Capitano e il Maestro d’Ascia. Approfondire nella “Ludoteca della Galea” alcuni aspetti della vita di bordo, ammirare reperti e opere rare dell’epoca che completano questo viaggio nel tempo.

SALI A BORDO
E VIVI UN'ESPERIENZA UNICA
ACQUISTA I BIGLIETTI